venerdì 10 febbraio 2017

Ghirlanda di San Valentino

st. valentine decor

Buongiorno!

Oggi vi racconto come creare una deliziosa ghirlanda d'edera a forma di cuore per decorare casa in occasione della festa di San Valentino.

evy wreath


MATERIALE OCCORRENTE:
- fil di ferro abbastanza spesso (va bene, anzi meglio, quello verde che si usa per le recinzioni)
- rami di edera
- nastro rosso
- cartoncino

Tagliate un bel pezzo di fil di ferro, "chiudetelo" per formare un cerchio e modellatelo con le mani dandogli la forma di un cuore.
Vi consiglio di tenere un "diametro" interno non inferiore a 25 cm.
Arrotolare i rami di edera, uno alla vota, attorno al fil di ferro fino a coprirlo interamente. Sovrapponete più rami per rendere la vostra ghirlanda bella "folta".


Posizionare il fiocco dove preferite. Io l'ho messo in alto e ci ho attaccato una tag che ho realizzato tagliando un pezzo di cartone a forma di cuore ed incollandoci sopra uno di quei centrini di carta da pasticceria.
Sulla tag potete scrivere il messaggio per il vostro innamorato oppure semplicemente LOVE o AMOUR.
Per la scritta io ho usato degli stampini con caratteri tipografici ma se avete una bella calligrafia procedete pure a mano libera! ;-)



Baci baci!

P.S.:

per la mia porta ne ho fatta una enorme! ;-)

evy wreath

s. valentine decor


martedì 17 gennaio 2017

Parete a righe orizzontali per la mia cucina


Buongiorno!

Le pareti a righe sono sempre estremamente divertenti ed un valido aiuto per "arredare" senza ingombrare con i mobili.

Vi ricordate? Ne abbiamo parlato in questo post.

E vi avevo mostrato la boiserie a righe verticale che ho dipinto nella mia camera in questo post.

Bene, dovete sapere che lo scorso week-end mi sono divertita a tracciare delle grandi righe orizzontali (h cm 26) su una parete della mia cucina...

La parete era tutta bianca con attaccata al centro una piattaia Shabby Chic che ho personalmente trasformato (ve l'ho raccontato qui).


Siccome l'attenzione volevo fosse puntata sulla piattaia, non ho mai appeso altro su quella parete.
L'effetto generale però risultava un pò "spoglio".

Quest'estate avevo imbiancato cantina e garage e mi era rimasta un pò di pittura murale.
Per ottenere il colore adatto alla mia cucina ho aggiunto poco a poco delle gocce di color ocra concentrato fino ad ottenere la tonalità desiderata.
Ricordatevi che la tempera murale, una volta asciutta, schiarisce moltissimo perciò, soprattutto per i colori chiari, in fase di miscelazione realizzateli di due-tre toni più intensi dell'effetto finale che vorreste ottenere.

Ho poi delimitato, con del nastro carta (consiglio: usatelo di almeno cm 5-6 così eviterete di sbavare nelle righe che devono diventare bianche), le righe da dipingere...


...ed ho passato due mani di colore.


Prima di staccare il nastro mi raccomando di aspettare che il colore sia asciutto bene, ma proprio bene-bene!


Allora, vi piace?

A me tantissimo! Son super soddisfatta!




P.S.: sulla piattaia e sulla mensola oggetti vintage acquistati da Enjoy Coffee and More e Rue de la Brocante.

Baci Baci


lunedì 16 gennaio 2017

Pavimento Shabby Chic

Buongiorno!

E' da parecchio che non scrivo un post sull'arredamento...

In realtà oggi parliamo di "finiture" e per la precisione di pavimenti.

Che si tratti di una ristrutturazione o di una casa ex novo se lo stile che vogliamo darle è Shabby o Shabby Chic, sarà bene porre particolare attenzione ai pavimenti.

Occorre effettuare un'accurata ricerca ed una oculata scelta perchè, a differenza del colore delle pareti che può essere facilmente modificato, quello dei pavimenti è molto vincolante.

Quando parliamo di Shabby o Shabby Chic, il primo materiale che ci viene in mente è sicuramente il legno, adatto per essere posato a pavimento come parquet.

In commercio esistono parecchie tipologie e finiture:

legni trattati in modo da conferir loro un aspetto vissuto per un effetto molto shabby



legni sbiancati ed incerati per una allure più shabby chic



Una soluzione alternativa al legno è la ceramica effeto legno.

Esistono piastrelle in gres ceramico che riproducono fedelmente la nervatura del legno.
Le macchine che le realizzano sono in grado di stampare al laser fino a 60 piastrelle con "venature" diverse tra loro per ottenere un effetto estremamente realistico. Spesso poi la superficie non è lisca ma ruvida e "ondulata" proprio come il legno "vero".





Interessante e divertente è poi "giocare" con la posa per valorizzare al meglio gli spazi ed i materiali utilizzati...


Altra soluzione alternativa al legno è il laminato effetto legno: economico, facile da posare, si presta al fai da te ed al rinnovare velocemente il pavimento di intere stanze o appartamenti per cambiarne magicamente l'aspetto.

La ceramica può essere ovviamente scelta nella sua forma più classica: colori neutri o terracotta





Molto interessante anche la ceramica effetto marmo alabastro. Pratica e più economica dei materiali naturali ma di grandissimo effetto ed estremamente chic.




Decisamente più moderne e meno utilizzate, le resine cementizie offrono soluzioni versatili e funzionali perchè possono essere applicate direttamente sul pavimento esistente.
Sono resistenti, facili da pulire, totalmente prive di fughe, creano continuità e "neutralità".
Io le trovo splendide anche con arredamenti classici e shabby chic purchè si scelgano toni chiari come bianco, beige o grigio perla.



Spero questa carrellata di materiali possa esservi stata utile per scegliere o "sognare" il restyling dei pavimenti di casa vostra! ;-)

Baci Baci


Credits: cliccando sulle foto verrete reindirizzati ai siti dei produttori/rivenditori.