mercoledì 13 marzo 2019

Muro di recinzione con blocchi splittati

E così stiamo ristrutturando casa...

Una delle decisioni più difficili che abbiamo dovuto prendere ha riguardato la recinzione.

Essendo il giardino abbastanza "stretto" davanti e dietro casa (sul lato invece c'è più spazio) abbiamo escluso fin da subito una recinzione in fetto a barre verticali che avrebbe richiesto, per motivi di privacy, di piantare arbusti da siepe limitando ulteriormente lo spazio destinato al giardino.

Una potenziale soluzione poteva essere quella di prevedere la recinzione in lamiera cieca tagliata a laser (molto di moda negli ultimi anni), soluzione che avrebbe però conferito alla casa un aspetto troppo "moderno" per i miei gusti e per il risultato estetico finale che vorrei ottenere.

Terza opzione: muro.
E ok, il muro mi sta bene. Ma fa tanto anni 80.....
Per intenderci quando si pensa ad un muro lo si immagina fatto con i classici mattoni che poi vengono intonacati e dipinti.... E poi la pittura salta....e ci viene la muffa....e bisogna fare manutenzione...

Per caso, un giorno, sono passata davanti a case di nuova costruzione che avevano un muro delizioso...


Ho fatto un po di ricerche ed ho scoperto che in commercio si trovano dei mattoni già "finiti" che non necessitano di intonaco e colore.
Ne esistono di varie marche.
Io ho scelto quelli prodotti da una delle più importanti aziende del settore: SENINI srl (http://www.senini.it)




SPLITTATI
Sono prodotti materici e modulari, destinati ad essere utilizzati a Vista in ogni tipo di costruzione (industriale o commerciale, pubblica o privata) in un’ampia gamma di colori stabili nel tempo. La superficie a vista è irregolare, ottenuta per spacco da un blocco di dimensioni maggiori. Gli elementi sono tutti “pezzi unici”, gli uni diversi dagli altri, e ripropongono, in chiave moderna, la tessitura e il fascino degli antichi bugnati delle città storiche. L’impatto visivo è forte ed è ulteriormente esaltato dalla bellezza degli aggregati naturali, messi a nudo, e dai giochi di chiaro/scuro delle superfici. Le pareti di grande superficie devono essere irrobustite e collegate alla struttura portante dell’edificio, al fine di realizzare un insieme staticamente valido. Ogni fornitura comprende, a seconda del formato, un certo numero di “pezzi speciali” (per realizzare pilastri in CA e le spalle di porte e finestre).
Una cosa molto carina e che permette di "giocare" con la posa è che i mattoni sono da una parte ruvidi e dall'altra lisci...


Come finitura da mettere sopra al muro ci sono le copertine, sia standard che levigate.

copertine standard


Io ho scelto i mattoni colore BIANCO BOTTICINO con le copertine levigate grigie. 
Le fughe tra i mattoni saranno dello stesso grigio.

Il mio muro ricenzione è in via di costruzione....non appena sarà ultimato posterò le foto sui miei social facebook e instagram.

Per il momento vi saluto e spero che questo post possa tornare utile a chi, come me, si trova immerso nel fantastico (e a volte rerribile!) turbinio della ristrutturazione! ;-)

Baci

CREDITS:
Tutte le foto di questo post (tranne la prima raffigurante il muretto grigio) sono state prese dal sito ufficiale di SENINI srl.